Reggio Emilia torna ad essere la città della fotografia!
Insieme alle mostre in programma per il Festival Fotografia Europea torna il Circuito OFF, la sezione indipendente del Festival composta da un fiorire spontaneo di piccole esposizioni, simbolo di una bellissima e concreta partecipazione cittadina. Negozi, ristoranti, cortili, gallerie, sedi storiche e non, ma anche vetrine, spazi di affissione e parchi per questa primavera estate si trasformano in luoghi di esposizione dove la fotografia diventa protagonista. Guidati e ispirati dal titolo di questa edizione di Fotografia Europea 2022, un’invincibile estate fotografi e appassionati hanno occupato il centro storico, la città e la Provincia con mostre ed eventi collegati alla fotografia. Come ogni anno sono tanti anche i progetti delle scuole di ogni ordine e grado che aderiscono al Circuito OFF@School, con progetti esposti all’interno degli Istituti, ma anche in sedi dedicate e in manifesti affissi in giro per la città.
Torna anche lo Speciale Samuela Solfitti, grazie alla collaborazione con il Servizio Officina Educativa del Comune di Reggio Emilia, con una mostra allestita ai Chiostri della Ghiara.

Concept FE-022
“Imparavo finalmente, nel cuore dell’inverno, che c’era in me un’invincibile estate”*: questa la frase del grande scrittore francese Albert Camus alla quale si ispira il concept dell’edizione 2022 di Fotografia Europea. In un momento come l’attuale, di passaggio e di crescita, successivo a un periodo di eccezionale complessità, la frase di Camus induce a una riflessione sulle forze interiori che guidano l’uomo nelle sue azioni in ogni momento della sua vita, sia esso “l’inverno”, sia essa l’attesa “estate”.
Un principio che vuole sottolineare un altro elemento della natura umana e della sua capacità di reazione alle avversità, alle difficoltà del momento: il coraggio, la capacità di affrontare non attraverso la speranza, ma attraverso le scelte concrete del presente, tutte le condizioni – favorevoli e sfavorevoli – che ci vengono proposte dal mondo.
Un concetto dunque che si rifà molto all’umano, all’uomo nella sua individualità, che viene ribadito dal pensatore francese nella locuzione “in me”.
A partire da queste premesse, la traduzione nel linguaggio della fotografia, e dell’immagine in generale, si concentra in particolare proprio sui temi della resistenza e delle differenti reazioni possibili a fronte dell’emersione di una nuova realtà: dunque, i momenti di passaggio, che implicano la trasformazione da una condizione all’altra, seguendo anche una riflessione di Zadie Smith: “When an unfamiliar world arrives, what does it reveal about the world that came before it?” (quando arriva un mondo sconosciuto, cosa rivela sul mondo che lo precede?); le scelte relative al proprio ruolo nel mondo, dal punto di vista creativo e non solo; il coraggio e la necessità di sapere sempre guardare al mondo con occhi aperti e fiduciosi, nuovi, disposti ad attraversare “l’inverno” nella coscienza che esiste, dentro di sé “l’invincibile estate”.

La Fotografia per la Grafica
Gli allievi del Liceo Artistico Blaise Pascal indirizzo Grafica studiano la fotografia per poter creare immagini da utilizzare negli ambiti della comunicazione grafica, della progettazione visuale, dei prodotti pubblicitari e di grafica editoriale, come pure per l’illustrazione, la produzione di siti web e la produzione di video.
La fotografia è caratterizzata da una significativa complessità di “generi”, spaziando dal classico ritratto alle immagini paesaggistiche. Per questo motivo il percorso didattico che affrontano gli allievi si articola in tre momenti fondamentali: lo studio dello “Still Life” ovvero degli oggetti inanimati (al secondo anno); lo studio del “Ritratto”, in cui la persona o il suo volto sono l’elemento dominante (al terzo anno); lo studio del “Paesaggio”, inteso in senso lato come l’ambiente in cui viviamo (al quarto anno).
Ad integrazione di questo percorso gli allievi studiano anche la fotografia pubblicitaria, quella sportiva, di moda, della natura e della comunicazione sociale.

fotografia europea 2022

Alcune delle foto presentate dagli allievi a "Fotografia Europea 2022" e al premio "Speciale Samuela Solfitti 2022" [in alto da sinistra a destra]: FUGA DAL GELO di Giada Garavelli classe 2^A - BOLLE DI GIOVENTU' di Cassandra Rossi classe 3^A - TEMPO di Mariapia Tardanico classe 3^A - LO SPECCHIO DELL'ADOLESCENZA di Rita Barani classe 3^B - SOSPIRO di Miriam Boschet classe 2^A - CHIACCHIERE ESTIVE di Costanza Crotti classe 4^A - ESPLOSIONI di Diamante Soncini classe 4^A.

Si comunica all’Istituto e in particolare alle classi coinvolte nella realizzazione dell’evento [2^, 3^ e 4^ classi dell'indirizzo Grafica], che lunedì 30 maggio alle ore 11:30 si svolgerà una breve cerimonia di inaugurazione della mostra di Fotografia Europea allestita nell’atrio dell’istituto.